Cancellazione di società nel corso di giudizio di lavoro pendente – Responsabilità personale illimitata del liquidatore per colpa

Trib-ROMA-10696-14

Qualora il liquidatore provveda alla cancellazione di una società di capitali nel corso del giudizio pendente, lo stesso risponde personalmente ed illimitatamente, per colpa,  del credito dei lavoratori nei confronti della società, risultante all’esito del giudizio

Trib. Roma, Sent. n. 10696/2014 – Est. Pagliarini

 

Si segnala la sentenza poichè originata da un giudizio intentato nei confronti di una società operante in Toscana. Ottenuta la condanna della società da parte della Corte D’Appello di Firenze, i ricorrenti hanno appreso che la stessa società era stata cancellata dal Registro delle Imprese nel corso del giudizio pendente ed era ormai decorso l’anno per chiederne il fallimento. Intentato giudizio nei confronti del liquidatore, chiamato a rispondere per colpa, personalmente ed illimitatamente, del loro credito, ne  hanno ottenuto la condanna da parte del Tribunale di Roma.