Categoria: Repressione della condotta antisindacale

COMPORTAMENTO ANTISINDACALE – PERSONALE NON TENUTO A PRESTARE ATTIVITA’ LAVORATIVA RITENUTO ADERENTE ALLO SCIOPERO

Trib-FI-27-3-2015

 

Costituisce comportamento antisindacale ritenere, da parte del datore di lavoro, in maniera unilaterale, che il personale non tenuto a prestare attività nel giorno festivo  – in corrispondenza del quale è stato organizzato dalle OOSS uno sciopero – ma inserito ugualmente nel turno, abbia aderito allo sciopero piuttosto che essersi avvalso della facoltà di non prestare attività

Tribunale di Firenze,  Sentenza 27.3.2015, Est. Santoni Rugiu

COMPORTAMENTO ANTISINDACALE – DISAPPLICAZIONE PARZIALE DEL CONTRATTO

cdapp-fi-438-2014

La disapplicazione, dopo la scadenza, del Contratto collettivo aziendale dotato di clausola di ultrattività (che si assume violata) nella sola parte in cui incrementa le ore di permesso sindacale e non nelle parti in cui riconosce ulteriori trattamenti integrativi costituisce comportamento antisindacale.

Corte D’Appello di Firenze, Sent. 438/2014, Est. Bazzoffi

 

COMPORTAMENTO ANTISINDACALE – MANCATA CONVOCAZIONE DI UN SINDACATO FIRMATARIO DEL CCNL E DELLE RSU PER DISCUTERE DI MATERIA OGGETTO DI CONTRATTAZIONE DECENTRATA

Trib-MS-ord-23-12-13

 

La sottoscrizione di un accordo relativo a materia che, in un Ente Pubblico, deve costituire oggetto di contrattazione decentrata a livello di ente, effettuata mediante la raccolta “alla spicciolata” delle firme di alcune sigle sindacali “a mo’ di mera ratifica dell’operato del dirigente”, e senza convocazione e della RSU e di una delle sigle sindacali firmatarie del contratto collettivo  – mediante comunicazione effettuata con congruo preavviso – costituisce comportamento antisindacale, mortificando la dialettica sindacale con l’imposizione illegittima di una determinazione unilaterale.

Tribunale di Massa – Ordinanza 23 dicembre 2013 – Est. Agostini

 

Contributo unificato – Comportamento antisindacale – Esenzione

circolare-min-giustizia-3169-2013

Contributo unificato – Procedimento ex art. 28 L. 300/1970 – Esenzione – Sussiste

Contributo unificato – Controversie previdenziali promosse dall’INAIL – Esenzione – Non sussiste

Le controversie per comportamento antisindacale di cui all’art. 28 L. 300/1970 sono esentate dal pagamento del contributo unificato . Le controversie in materia previdenziale promosse dall’INAIL non sono esentate dal pagamento del contributo unificato

Circolare Ministero della Giustizia 9-1-2013 n. 3169

 

Comportamento antisindacale – Omessa informazione – Omessa attuazione di contratti ancora vigenti

Trib-Massa-25-9-2012

Contratto collettivo che comporta la procedimentalizzazione, tra le parti contraenti, dei processi di gestione dei modelli organizzativi - Mancata informazione preventiva prevista nel contratto – Comportamento antisindacale – Sussiste – Contratto collettivo ancora vigente secondo le disposizioni relative alla durata – Mancata attuazione delle obbligazioni assunte con le Organizzazioni Sindacali – Comportamento antisindacale – Sussiste.

Ove un contratto collettivo preveda specifica procedura tra le parti per la gestione dei modelli organizzativi, con l’obbligo di dare preventiva esauriente informazione sulla situazione del personale al fine di consentire il ricorso ad ogni opportuna misura, la mancanza di tale preventiva informazione così come prevista nell’accordo costituisce comportamento antisindacale. Ove altresì non vengano attuate le obbligazioni assunte dall’impresa nei confronti del sindacato, stipulate in un contratto ancora vigente, secondo le norme relative alla durata dei contratti collettivi, tale mancata attuazione costituisce comportamento antisindacale

Tribunale di Massa – 25/9/2012 – Est. Agostini