Categoria: Apprendistato

Apprendistato – disciplina – disamina dell’evoluzione legislativa in materia

TRIB-GR-284-2015

Disciplina dell’apprendistato. Evoluzione legislativa in materia a livello nazionale e territoriale. Presupposti. Obblighi. Limiti.

Tribunale di Grosseto, Sent. 13.10.2015 n. 284. Est.: Casoli

Lavoro somministrato e Apprendistato – Allegazione aliunde perceptum

trib-prato-11-4-2012

Rapporto di lavoro somministrato – Successiva assunzione come apprendista – Inammissibilità – Sussiste 

Aliunde perceptum – Onere di allegazione della rioccupazione del prestatore di lavoro – Necessità – Sussiste

E’ inammissibile l’assunzione come apprendista di un lavoratore che abbia già svolto identica mansione nell’azienda in precedente contratto di lavoro in somministrazione.

L’aliunde perceptum è rilevabile dal Giudice anche in assenza di eccezione della parte, ma è comunque necessario che la rioccupazione del lavoratore costituisca allegazione di fatto ritualmente acquisita al processo

Tribunale di Prato – Sentenza 11-4-2012 – Est. Consani

TESTO UNICO SULL’APPRENDISTATO – D.LGS. N. 167/2011

20110914_Dlgs_167

Apprendistato – Disdetta con preavviso

Apprendistato – Disdetta data senza il rispetto dei termini e modalità previste dal Ccnl – Trasformazione del rapporto in rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato – Conseguente qualificazione della disdetta come licenziamento – Sussiste

In base all’art. 19 L. 25/1955   qualora al termine del periodo di tirocinio sia data disdetta a norma dell’art. 2118 c.c. senza rispettare i termini e  le modalità di preavviso stabiliti dalle norme collettive il rapporto di apprendistato si trasforma in rapporto  di lavoro subordinato a tempo indeterminato e la disdetta data deve qualificarsi come licenziamento illegittimo perchè privo di giusta causa o giustificato motivo

Corte d’Appello di Genova – Sentenza 12 marzo 2010 – Cons. Rel. Ponassi (riforma Sentenza Trib. Massa 6/2009 del 23.01.2009)

Corte App. Genova  16.04.2010

Apprendistato – Obbligo formativo

Opposizione a cartella esattoriale diretta al recupero delle agevolazioni contributive per inadempimento dell’obbligo formativo dell’apprendista – Sussiste inadempimento soltanto ove esso sia esclusivamente imputabile al datore di lavoro

Ai sensi del combinato disposto del comma 2 dell’art.16 della legge n.196/1997 e dell’art.53 del D.Lgs. n.276/2003, nel caso di mancata partecipazione degli apprendisti alle iniziative di formazione esterna dell’azienda, non sono soggette a recupero le agevolazioni contributive concesse per il rapporto di lavoro di apprendistato, ove la mancata partecipazione ai corsi di formazione sia esclusivamente addebitabile alla condotta del lavoratore e non a quella del datore di lavoro, che abbia dimostrato di avere usato la dovuta diligenza nell’assolvimento dell’obbligo formativo.

Trib.Arezzo – Sentenza 22/01/09 n. 61 –Est. Afeltra