Categoria: Prescrizione

Ricorso per la condanna in forma generica ed eccezione di prescrizione

Con la sentenza che si pubblica la Corte di Appello di Firenze, aderendo all’orientamento espresso dalla Suprema Corte, ha affermato che a fronte di una domanda di condanna in forma generica il convenuto che assume che il proprio debito sia prescritto ha l’onere di sollevare la relativa eccezione in quel giudizio, nei termini di legge e a pena di decadenza

Corte d’Appello di Firenze, n. 124 del 24.01.2013 – Giud Rel. dott. Pieri

c. app. fi 124 2013

Contratto a tempo determinato – offerta della prestazione – prescrizione in corso di rapporto

Trib-FI-1001-2012

Contratto a tempo determinato – Nullità – Accertamento giudiziale – Riconoscimento della continuità del rapporto da parte del datore di lavoro – Diritto alle retribuzioni – Necessità dell’offerta della prestazione lavorativa – Non sussiste

Prescrizione del credito retributivo nel corso del rapporto - Dimensioni dell’impresa – Oscillazione tra più di quindici dipendenti e meno di quindici dipendenti – Non sussiste

Ove a seguito dell’accertamento giudiziale della nullità del contratto a termine il datore di lavoro abbia reintegrato il lavoratore, riconoscendo altresì espressamente la continuità del rapporto lavorativo sin dalla sua costituzione, non è necessaria l’offerta della prestazione lavorativa da parte del lavoratore per conseguire il diritto alla retribuzione nel periodo intercorrente tra il recesso e la reintegrazione (fattispecie di nullità del contratto a tempo determinato dichiarata precedentemente alla L. 183/2010).

Allorchè il numero dei dipendenti dell’impresa oscilli ripetutamente tra meno e più di quindici dipendenti, non vi è certezza da parte del lavoratore della sussistenza della stabilità reale e pertanto non matura la prescrizione del credito retributivo nel corso del rapporto.

Tribunale di Firenze, Sentenza n. 1001/2012 – Est. Santoni Rugiu

Rapporto di lavoro giornalistico – Prescrizione

Giornalista pubblicista – Rivendicazione dello svolgimento delle mansioni di giornalista professioniata – Decorrenza della prescrizione – Sussiste.

La decorrenza del regime di prescrizione quinquennale opera anche in costanza di un rapporto di lavoro dipendente che, per le sue concrete modalità di svolgimento, configura un rapporto di lavoro affetto da nullità insanabile.

La prescrizione quinquennale opera nell’ipotesi in cui un giornalista pubblicista dipendente a tempo parziale proponga un’azione giudiziale diretta al riconoscimento delle differenze retributive maturate per lo svolgimento dell’attività propria del giornalista professionista impiegato come redattore a tempo pieno.

C.App. Firenze 6 ottobre 2011 – RG 1463/2009 – Rel. Dott. Pieri

C. App. Firenze 6.10.2011 RG 1463 2009